11 brani, 35 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

Capace di catalizzare l’attenzione di qualsiasi fan della trap, nemmeno il nome di Quavo riesce a rubare la scena a Sfera Ebbasta. Nel suo terzo album, l’MC si affida a Charlie Charles per sfoderare un campionario di status symbol del genere di riferimento con un’attitudine melodica che ne converte naturalmente l’aura da Rockstar a stella del pop. Il muso duro sfoggiato sui beat di ‘XNX’ e tra le note di xilofono che sostengono le strofe esistenziali di ‘20 Collane’ si rilassa su brani come ‘Cupido’, dove il rap aggressivo cede il posto a un cantato sporcato ad arte dall’auto-tune.

NOTE DELLA REDAZIONE

Capace di catalizzare l’attenzione di qualsiasi fan della trap, nemmeno il nome di Quavo riesce a rubare la scena a Sfera Ebbasta. Nel suo terzo album, l’MC si affida a Charlie Charles per sfoderare un campionario di status symbol del genere di riferimento con un’attitudine melodica che ne converte naturalmente l’aura da Rockstar a stella del pop. Il muso duro sfoggiato sui beat di ‘XNX’ e tra le note di xilofono che sostengono le strofe esistenziali di ‘20 Collane’ si rilassa su brani come ‘Cupido’, dove il rap aggressivo cede il posto a un cantato sporcato ad arte dall’auto-tune.

TITOLO DURATA

Altri brani di Sfera Ebbasta