AC/DC

I 100 migliori album

Album essenziali

Playlist: artisti

Altri contenuti da guardare

Informazioni su AC/DC

“La vera arte è rendere semplice ciò che è complicato”, ricorda Angus Young ad Apple Music nel 2020, mentre lontano dalla divisa da scolaretto d’ordinanza parla della band con cui solca i palchi dal 1973 a colpi di essenzialità, impatto e alto voltaggio elettrico. Dalla periferia di Melbourne al centro del mondo, gli AC/DC percorrono i decenni con un bagaglio di riff a presa rapida, sezioni ritmiche dritte e voci graffianti: abbandonate le cornamuse delle origini sulla lunga strada per la vetta del rock, Highway to Hell (1979) e Back In Black (1980) conservano le radici blues dei primi maestri elettrici ma aumentano la tensione di una formula sicura ed ermetica, minimale come il punk e abbastanza concisa per un giro di jukebox. La visione del saggio Malcolm Young era servita, in una semplicità di progressioni e accordi lontana dalle velleità artistiche di altri generi musicali. La corsa prosegue stoica sul treno distorto di album come Black Ice(2008); nemmeno la dipartita del decano fratello e produttore, quella del primo cantante Bon Scott e i danni all’udito del suo sostituto Brian Johnson riescono a fermare il gruppo, lanciato verso il giro di boa del mezzo secolo da un Rock or Bust (2020) che conserva quel DNA primordiale in grado di scaldare le arene al primo fischio di amplificatore.

ORIGINI
Sydney, Australia
FORMAZIONE
31 dicembre 1973
GENERE
Hard rock
Seleziona un paese o una regione

Africa, Medio Oriente e India

Asia Pacifico

Europa

America Latina e Caraibi

Stati Uniti e Canada