Berliner Philharmoniker

Ultima uscita

Album essenziali

  • Ravel: Boléro, Rapsodie espagnole & Ma mère l'Oye
  • Dvořák: Symphonien Nos. 8 & 9 "From the New World"
  • Puccini: La Bohème

Playlist: artisti

Informazioni su Berliner Philharmoniker

Considerata una delle migliori orchestre al mondo, la Filarmonica di Berlino iniziò paradossalmente la propria storia esibendosi in un ristorante all’aperto. Formato nel 1882, l’ensemble alzò ben presto gli standard artistici, dando alle stampe nel 1913 un’incisione della Quinta sinfonia di Beethoven diretta da Arthur Nikisch che contribuì ad accrescerne il profilo a livello internazionale. Effettuate a partire dal 1922 sotto l’egida della bacchetta del visionario Wilhelm Furtwängler, le registrazioni del periodo successivo riflettono un’epoca di produzioni musicali a tratti apocalittiche e sono frutto di controversi e ancora oggi dibattuti compromessi ai quali membri e maestro dovettero giungere per proseguire l’attività durante il regime nazista. I 33 anni del regno post-bellico di Herbert von Karajan hanno visto una crescita nel suono dell’organico in termini di sfarzo, potenza e sofisticazione, tradotta in un enorme risposta commerciale sul piano discografico. Sebbene nessuna delle figure di spicco in seguito alternatesi sul podio sia riuscita a reggere il confronto col predecessore nella sfera del fascino, chiunque abbia guidato i Berliner Philharmoniker, da Claudio Abbado a Simon Rattle, fino a Kirill Petrenko, ha contribuito a espanderne il repertorio ben oltre il classico nucleo austro-tedesco. Lanciata nel 2009, la Digital Concert Hall è un’altra importante innovazione, che permette l’accesso online a concerti dal vivo e a un immenso archivio di esibizioni, delineando un’ulteriore espansione futura di una già esuberante impronta globale.

ORIGINI
Berlin, Germany
FORMAZIONE
1882
GENERE
Musica classica

Seleziona un paese o una regione

Africa, Medio Oriente e India

Asia Pacifico

Europa

America Latina e Caraibi

Stati Uniti e Canada