Note dalla redazione “Questa musica mi ha letteralmente guarita”. È il messaggio di speranza che Lady Gaga porta con sé, emergendo da una sorta di deviazione nell’ambito della propria carriera che l’aveva vista sostanzialmente abbandonare il dance pop in favore del suono più minimalista di Joanne, disco del 2016, e dell’intimo programma cantautorale di A Star Is Born del 2018. Ora, Chromatica, concept album che verte su una specie di multicolore mondo di Oz – prodotto da BloodPop®, al lavoro anche su Joanne - è un ritorno alla forma per la diva disco. “Sto facendo di nuovo un album dance”, dice Gaga ad Apple Music, “e questa pista è mia, me la sono guadagnata”. Come per molti artisti, anche per Gaga la musica è un tipo di terapia che la aiuta a esorcizzare i traumi familiari del passato. Ma solo quando è stata in grado di accettare le proprie battaglie – con la salute mentale, la dipendenza e e la riabilitazione, il trauma dell’aggressione sessuale – si è sentita libera abbastanza per ricominciare a ballare. “Non devo più provare dolore per tutto quello che ho passato. Può essere semplicemente parte di me e posso andare avanti”.

Ed è questa la libertà che vuole fare sperimentare ai propri fan, anche se passerà un po’ di tempo, prima che la maggior parte di loro possa godersi il nuovo album in una dimensione da club. “Non vedo l’ora di ballare questa musica con la gente”, dice Gaga. Ma fino ad allora, la sua speranza è che ognuno possa trovare un po’ di conforto nella musica, come è accaduto a lei. “Viene fuori che se credi in te stesso, a volte sei all’altezza. Mi piacerebbe che le persone che ascolteranno il disco percepiscano e sentano questa cosa”. Di seguito, Lady Gaga ci guida attraverso le tracce chiave di Chromatica e spiega le storie alla loro origine.

Chromatica I
“L’inizio dell’album simboleggia l’inizio del mio percorso verso la guarigione. Entra dritto in questo plumbeo arrangiamento d’archi, dove si percepisce l’incombere di un destino avverso: è ciò che accade se guardo in faccia tutto ciò che mi spaventa. Quell’arrangiamento d’archi prepara il terreno per un’esperienza più cinematica con questo mondo, che è il modo in cui dò senso alle cose”.

Alice
“Ho avuto alcune discussioni oscure con BloodPop® su ciò che provavo rispetto alla vita. ‘I’m in the hole, I’m falling down/So down, down/My name isn’t Alice, but I’ll keep looking for Wonderland’ [‘Sono nel buco, sto precipitando/Così in basso/Non mi chiamo Alice ma continuerò a cercare il Paese delle Meraviglie’]. Quindi, è questa esperienza assurda dove mi dico ‘Non sono sicura di farcela ma ci proverò’. Ed è qui che l’album comincia sul serio”.

Stupid Love
“Nel video di ‘Stupid Love’, il rosso e il blu sono in lotta. Potrebbe decisamente essere una cronaca politica. Ed è molto divisivo. La divisione che vedo nel mondo crea un ambiente teso estremamente radicale. E parte della mia visione di Chromatica sta nel fatto di dire che non è né distopico né utopistico. È solo il modo in cui io dò senso alle cose. E spero sia un messaggio che sarò in grado di tradurre per le altre persone”.

Rain on Me (With Ariana Grande)
“Quando stavamo registrando le sue voci, ero seduta alla console e le ho detto ‘Voglio che dimentichi qualsiasi cosa ti passi per la testa mentre stai cantando. Canta e basta. In ogni caso, mentre canterai, io ballerò davanti a te’, perché c’era questa enorme lastra di vetro tra noi. Sul momento, lei ha detto ‘Oddio, non ce la faccio. Non so’. E poi ha cominciato a fare cose diverse con la sua voce. Ed era la gioia di due artiste che dicevano ‘Ti vedo’. È ciò che fanno gli esseri umani. Facciamo tutti cose per sentirci al sicuro e ogni volta che lavoro con qualche artista lo sfido a fare qualcosa di fottutamente rischioso e poi di farlo ancora”.

Free Woman
“Ho subito un’aggressione sessuale da parte di un producer. È una cosa che ha complicato i miei sentimenti rispetto alla vita, al mondo e all’industria discografica, rispetto ai compromessi che avevo dovuto accettare e a quello che avevo passato per arrivare dove sono. Ho dovuto mettere tutto sul piatto. E quando finalmente sono stata in grado di elaborarlo, ho detto ‘Sai cosa? Non sono una nullità senza la mano salda. Non sono una nullità a meno che io non sappia di poterlo essere. Sono qualcuno anche se non ho un uomo, sono una donna libera’. Sono io che dico ‘Non mi definirò più una sopravvissuta o la vittima di un’aggressione sessuale. Sono solo una persona libera, che ha vissuto esperienze orribili’”.

911
“Parla di un antipsicotico che assumo. E questo accade perché non sempre posso controllare le cose che fa il mio cervello. Devo prendere dei medicinali per fermare il processo che si attiva. ‘Keep my dolls inside diamond boxes/Save it till I know I’m going to drop this front I’ve built around me/Keep myself in beautiful places, paradise is in my hands.’ [‘Tengo le mie bambole in scatole di diamanti/Lo conservo fino a quando non saprò che lascerò cadere questa facciata che mi sono costruita attorno/Mi tengo in posti bellissimi, il paradiso è nelle mie mani’]”.

Sine From Above (With Elton John)
“S-I-N-E [S-I-N-U-S-O-I-D-E], perché è un’onda sonora. È quel suono sinusoidale dall’alto che mi ha guarita, permettendomi di ballare a modo mio in questo disco. ‘I heard one sine from above/I heard one sine from above/Then the signal split into the sound created stars like me and you/Before there was love, there was silence/I heard one sine and it healed my heart, heard a sine’ [‘Ho sentito una sinusoide dall’alto/Poi il segnale diviso nel suono ha creato stelle come me e te/Prima che ci fosse amore, c’era silenzio/Ho sentito una sinusoide e ha guarito il mio cuore, ho sentito una sinusoide’]. È stato solo più avanti, nella fase di registrazione, che mi sono detta davvero ‘E ora lasciatemi rendere omaggio alla sola cosa che mi ha fatta rinascere: la musica’.”

1
1:00
 
2
2:57
 
3
3:13
 
4
3:02
 
5
3:11
 
6
2:53
 
7
0:41
 
8
2:52
 
9
3:41
 
10
2:37
 
11
2:59
 
12
3:06
 
13
0:27
 
14
4:04
 
15
3:35
 
16
2:41
 

Video

Altro da Lady Gaga

In primo piano su