Note dalla redazione Prima nelle fila degli Steely Dan e poi in quelle di The Doobie Brothers, Michael McDonald ha scritto pagine fondamentali del soft rock grazie a un'orecchiabile miscela di suggestioni jazz e funk. Durante una carriera solista votata a un easy listening venato di soul, la sua voce levigata si è spesso cimentata in collaborazioni agli antipodi, tra placide jam fusion e coraggiosi esperimenti indie.

2:54
 
3:07
 
4:32
 
4:00
 
4:55
 
4:00
 
3:49
 
4:38
 
5:03
 
5:57
 
4:52
 
3:49
 
3:34
 
4:29
 

Artisti in primo piano