16 brani, 1 ora 17 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

Al debutto da solista, Lauryn Hill realizza un monumentale saggio urban destinato alla storia. Memore della tradizione ma con lo sguardo ben puntato sulla contemporaneità, L. Boogie sviscera lo spirito verace dell’R&B e dell’hip-hop e interpreta con disinvoltura i canoni del neo-soul. Il reggae e il gospel non celano la loro presenza e lungo le tracce dell’album affiorano anche strati di patois giamaicano, mentre la chitarra di Carlos Santana trova spazio nella dedica materna di ‘To Zion’.

NOTE DELLA REDAZIONE

Al debutto da solista, Lauryn Hill realizza un monumentale saggio urban destinato alla storia. Memore della tradizione ma con lo sguardo ben puntato sulla contemporaneità, L. Boogie sviscera lo spirito verace dell’R&B e dell’hip-hop e interpreta con disinvoltura i canoni del neo-soul. Il reggae e il gospel non celano la loro presenza e lungo le tracce dell’album affiorano anche strati di patois giamaicano, mentre la chitarra di Carlos Santana trova spazio nella dedica materna di ‘To Zion’.

TITOLO DURATA

Altri brani di Lauryn Hill