17 brani, 1 ora 7 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

La band irlandese torna in grande stile con uno dei lavori più evocativi della sua carriera. L’album, sequel ideale di Songs of Innocence del 2014, spazia da canzoni motivazionali come ‘Get Out of Your Own Way’ a brani che affrontano temi scottanti della nostra epoca, come l’immigrazione in ‘American Soul’ (impreziosito dal rap di Kendrick Lamar) e la crisi dei rifugiati in ‘Red Flag Day’. L’esperienza, come da titolo, è la chiave di lettura per questo disco: se il sound è inconfondibile, è la saggezza dei testi che ancora una volta fa risuonare un messaggio di speranza in un mondo che ne ha quantomai bisogno.

NOTE DELLA REDAZIONE

La band irlandese torna in grande stile con uno dei lavori più evocativi della sua carriera. L’album, sequel ideale di Songs of Innocence del 2014, spazia da canzoni motivazionali come ‘Get Out of Your Own Way’ a brani che affrontano temi scottanti della nostra epoca, come l’immigrazione in ‘American Soul’ (impreziosito dal rap di Kendrick Lamar) e la crisi dei rifugiati in ‘Red Flag Day’. L’esperienza, come da titolo, è la chiave di lettura per questo disco: se il sound è inconfondibile, è la saggezza dei testi che ancora una volta fa risuonare un messaggio di speranza in un mondo che ne ha quantomai bisogno.

TITOLO DURATA

Altri brani di U2