14 brani, 49 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

Niccolò Moriconi, in arte Ultimo, si presenta al grande pubblico con un disco dalla parte dei feriti e dei perdenti. Miscelando il rap sofferto delle strofe alle melodie a cuore aperto dei ritornelli, il fenomeno del nuovo pop cantautorale italiano svela la potenza della sua formula originale, alternando la pungente introspezione di ‘Sogni appesi’ alla forma diaristica e confessionale della title track. Sopra le note drammatiche di pianoforte, in una crescita passo dopo passo, l’artista romano incastra angoscia e riscatto nel romanticismo rabbioso di ballate in rima come ‘Sabbia’.

NOTE DELLA REDAZIONE

Niccolò Moriconi, in arte Ultimo, si presenta al grande pubblico con un disco dalla parte dei feriti e dei perdenti. Miscelando il rap sofferto delle strofe alle melodie a cuore aperto dei ritornelli, il fenomeno del nuovo pop cantautorale italiano svela la potenza della sua formula originale, alternando la pungente introspezione di ‘Sogni appesi’ alla forma diaristica e confessionale della title track. Sopra le note drammatiche di pianoforte, in una crescita passo dopo passo, l’artista romano incastra angoscia e riscatto nel romanticismo rabbioso di ballate in rima come ‘Sabbia’.

TITOLO DURATA

Altri brani di Ultimo