16 brani, 1 ora 4 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

Sfilandosi dai trend di trap e auto-tune, Luchè si ripresenta con un disco duro e autoreferenziale, ma comunque sincero e maturo anche sul piano della tecnica. La title track si sviluppa in una sorta di trilogia che vanta la partecipazione di un’icona della musica napoletana come Enzo Avitabile ma le sortite oltre le gabbie della rima e del beat si estendono fino alle chitarre acustiche di ‘Torna da me’ e agli intarsi lirici forniti da Paola Imprudente. La strada e Napoli fanno da sfondo a un impianto che si arricchisce di una vena romantica e passionale appoggiata dal flow di Guè Pequeno.

NOTE DELLA REDAZIONE

Sfilandosi dai trend di trap e auto-tune, Luchè si ripresenta con un disco duro e autoreferenziale, ma comunque sincero e maturo anche sul piano della tecnica. La title track si sviluppa in una sorta di trilogia che vanta la partecipazione di un’icona della musica napoletana come Enzo Avitabile ma le sortite oltre le gabbie della rima e del beat si estendono fino alle chitarre acustiche di ‘Torna da me’ e agli intarsi lirici forniti da Paola Imprudente. La strada e Napoli fanno da sfondo a un impianto che si arricchisce di una vena romantica e passionale appoggiata dal flow di Guè Pequeno.

TITOLO DURATA

Altri brani di Luchè