20 brani, 1 ora 9 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

Il dancehall mostra la propria verve ritmica hardcore nel disco che Elephant Man battezza nel 2003. Autoproclamatosi signore assoluto dell’energia, l’iperattivo pronipote dei toaster più esplosivi alza la cresta di un flow frenetico che si allinea con l’assalto sonoro costante ma subito evidente in ‘Pon De River Pon De Bank’. Le sorprese arrivano con l’inaspettato cambio di tempo rocksteady di ‘Who U Think U Is’ e collaborazioni che allargano il quadro stilistico dei riddim in direzione hip-hop.

NOTE DELLA REDAZIONE

Il dancehall mostra la propria verve ritmica hardcore nel disco che Elephant Man battezza nel 2003. Autoproclamatosi signore assoluto dell’energia, l’iperattivo pronipote dei toaster più esplosivi alza la cresta di un flow frenetico che si allinea con l’assalto sonoro costante ma subito evidente in ‘Pon De River Pon De Bank’. Le sorprese arrivano con l’inaspettato cambio di tempo rocksteady di ‘Who U Think U Is’ e collaborazioni che allargano il quadro stilistico dei riddim in direzione hip-hop.

TITOLO DURATA

Altri brani di Elephant Man

Ti potrebbe piacere