14 brani, 1 ora 11 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

I sussurri che introducono i deflagranti inseguimenti Blaxploitation di ‘Penitentiary Philosophy’ sono il sintomo dell’irrefrenabile creatività immessa da Erykah Badu in Mama’s Gun. I Soulquarians si fanno carico di una produzione capace di mantenere le promesse del debutto di fine anni ’90, implementandone se possibile il parco stilistico per offrire stacchi ritmici imbottiti di funk, toccanti suite jazzate e beat frazionati ai registri di una voce che sintetizza il senso profondo del neo-soul.

NOTE DELLA REDAZIONE

I sussurri che introducono i deflagranti inseguimenti Blaxploitation di ‘Penitentiary Philosophy’ sono il sintomo dell’irrefrenabile creatività immessa da Erykah Badu in Mama’s Gun. I Soulquarians si fanno carico di una produzione capace di mantenere le promesse del debutto di fine anni ’90, implementandone se possibile il parco stilistico per offrire stacchi ritmici imbottiti di funk, toccanti suite jazzate e beat frazionati ai registri di una voce che sintetizza il senso profondo del neo-soul.

TITOLO DURATA

Altri brani di Erykah Badu