18 brani, 1 ora 14 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

Folli ritmi tarantolati di Il ballo di San Vito, atmosfere rauche alla Tom Waits di Corvo torvo, testi profondi e beffardi di Che cossè l'amor e poi mambo, tango, suoni balcani e ballate. Nel bel mezzo di una pausa dallo studio che durerà sei anni, Capossela fa il punto della situazione e ci regala una raccolta di successi dei suoi primi tredici, istrionici anni di carriera. Più l'immancabile inedito: Si è spento il sole, successo di Celentano rispolverata in chiave alt-country con sonortià western dagli statunitensi Calexico.

NOTE DELLA REDAZIONE

Folli ritmi tarantolati di Il ballo di San Vito, atmosfere rauche alla Tom Waits di Corvo torvo, testi profondi e beffardi di Che cossè l'amor e poi mambo, tango, suoni balcani e ballate. Nel bel mezzo di una pausa dallo studio che durerà sei anni, Capossela fa il punto della situazione e ci regala una raccolta di successi dei suoi primi tredici, istrionici anni di carriera. Più l'immancabile inedito: Si è spento il sole, successo di Celentano rispolverata in chiave alt-country con sonortià western dagli statunitensi Calexico.

TITOLO DURATA

Altri brani di Vinicio Capossela

Ti potrebbe piacere