14 brani, 1 ora 4 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

Latitante per cinque anni dalle scene musicali, Silvestri torna ripercorrendo le tracce dell'album precendente con il singolo ballabile 'La paranza', prosecuzione ideale di 'Salirò'. Il cantautore cela, dietro l'apparente facilità dei tredici brani del disco, una grande sapienza musicale, che sa destreggiarsi con disinvoltura tra contaminazioni sonore e testi funambolici. Le atmosfere scanzonate di brani come 'Gino e l’Alfetta' nascondono sempre dietro i ritornelli orecchiabili, una chiave di lettura profonda e sagace, giocando a mescolare e stratificare in un album godibile e intelligente.

NOTE DELLA REDAZIONE

Latitante per cinque anni dalle scene musicali, Silvestri torna ripercorrendo le tracce dell'album precendente con il singolo ballabile 'La paranza', prosecuzione ideale di 'Salirò'. Il cantautore cela, dietro l'apparente facilità dei tredici brani del disco, una grande sapienza musicale, che sa destreggiarsi con disinvoltura tra contaminazioni sonore e testi funambolici. Le atmosfere scanzonate di brani come 'Gino e l’Alfetta' nascondono sempre dietro i ritornelli orecchiabili, una chiave di lettura profonda e sagace, giocando a mescolare e stratificare in un album godibile e intelligente.

TITOLO DURATA

Altri brani di Daniele Silvestri