23 brani, 1 ora 20 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

“Il concept sta nei due lati dell’amore”, dice ad Apple Music Prince Royce a proposito del suo doppio album ALTER EGO. Nell’intento creativo di rendere quel dualismo, il cantante americano-dominicano divide il progetto in metà sonore. Il primo disco, intitolato ‘Genesis’ è infarcito di quella bachata in debito con Bronx che lo ha reso una delle figure contemporanee più amate del genere. Nel secondo, ‘Enigma’, l’artista mostra quel talento per l’urbano venato di R&B che gli ha permesso di conquistare gli amanti del reggaeton. Avendo scritto e registrato molto del materiale nella Repubblica Dominicana, così come a Miami e a New York, Royce spiega le ispirazioni e le idee dietro alcune delle tracce di punta dell’album.

Morir Solo
“Non starò qui a dire che ogni canzone è il riflesso della mia vita personale. Semplicemente, mi piace raccontare storie. Cerco sempre di trovare l’essenza di quella fame che ho avuto fin dall’inizio. Quando ho cominciato, non sapevo se qualcuno avrebbe ascoltato le mie canzoni. Si trattava solo di scrivere testi poetici e grande musica con sentimento. Mi sono rimesso nella posizione in cui ero quando stavo nel Bronx, per raccontare il tipo di vicende che vivono le persone in quel posto.”

Carita de Inocente
“È una bachata tradizionale ma ha allo stesso tempo un formato molto differente. Mi ricorda il Prince Royce degli inizi, con qualcosa in più.”

Adicto / Adicto (Salsa Version)
“L’artista di salsa [Marc Anthony] non è nella versione salsa! È invece nella versione bachata. Ce ne siamo usciti con l’idea che, se è un brano salsa, allora i ragazzi salsa non dovrebbero esserci. Mi lascio prendere da questi ribaltamenti. Ho pensato che sarebbe stato figo farlo. Ho anche una versione trap di ‘Adicto’ che non è mai stata pubblicata. Volevo mostrare come si possa scrivere musica e semplicemente metterle addosso un altro vestito, un altro stile.”

Cita
“Quando penso a ‘Pony’ di Ginuwine, mi immagino di essere al liceo e di dedicarla a una ragazza: era la canzone perfetta per provarci con una tipa. Questa era la vibrazione con cui volevo introdurre il secondo album: c’è l’attrazione, c’è il romanticismo, ci sono le storie di una notte, c’è l’amore a prima vista. Volevo anche metterci quel sapore spanglish newyorkese con cui sono cresciuto.”
Fill Me In
“Sono da sempre un grande fan di Craig David. Una delle cose che mi piacevano era che sembrava rappare cantando. Ha immancabilmente fatto melodie veloci. Prendere quel pezzo e trasformarlo in una versione 2020, con un’atmosfera uptempo in stile club/house, significava solo mostrare più colori, più vibrazioni di cui sono appassionato. Spero di poter fare un album di cover prima o poi, con un mucchio di vecchie canzoni che amo.”

Really Real
“Credo sia quella che meglio rappresenta il lato ALTER EGO di Prince Royce. Cantandola in un’ottava bassa, la mia voce risulta diversa rispetto a come la gente è abituata a sentirla. C’è anche un coro.”

Una Aventura
“La mia prima apparizione televisiva è stata insieme a Don Francisco su Sábado Gigante, con un’imitazione di Wisin & Yandel. Per me, avere questa canzone e fare un video con loro è come chiudere il cerchio. Penso sia un messaggio onesto per me stesso e per i miei fan: nella vita, puoi davvero farcela, se lavori sodo.”

NOTE DELLA REDAZIONE

“Il concept sta nei due lati dell’amore”, dice ad Apple Music Prince Royce a proposito del suo doppio album ALTER EGO. Nell’intento creativo di rendere quel dualismo, il cantante americano-dominicano divide il progetto in metà sonore. Il primo disco, intitolato ‘Genesis’ è infarcito di quella bachata in debito con Bronx che lo ha reso una delle figure contemporanee più amate del genere. Nel secondo, ‘Enigma’, l’artista mostra quel talento per l’urbano venato di R&B che gli ha permesso di conquistare gli amanti del reggaeton. Avendo scritto e registrato molto del materiale nella Repubblica Dominicana, così come a Miami e a New York, Royce spiega le ispirazioni e le idee dietro alcune delle tracce di punta dell’album.

Morir Solo
“Non starò qui a dire che ogni canzone è il riflesso della mia vita personale. Semplicemente, mi piace raccontare storie. Cerco sempre di trovare l’essenza di quella fame che ho avuto fin dall’inizio. Quando ho cominciato, non sapevo se qualcuno avrebbe ascoltato le mie canzoni. Si trattava solo di scrivere testi poetici e grande musica con sentimento. Mi sono rimesso nella posizione in cui ero quando stavo nel Bronx, per raccontare il tipo di vicende che vivono le persone in quel posto.”

Carita de Inocente
“È una bachata tradizionale ma ha allo stesso tempo un formato molto differente. Mi ricorda il Prince Royce degli inizi, con qualcosa in più.”

Adicto / Adicto (Salsa Version)
“L’artista di salsa [Marc Anthony] non è nella versione salsa! È invece nella versione bachata. Ce ne siamo usciti con l’idea che, se è un brano salsa, allora i ragazzi salsa non dovrebbero esserci. Mi lascio prendere da questi ribaltamenti. Ho pensato che sarebbe stato figo farlo. Ho anche una versione trap di ‘Adicto’ che non è mai stata pubblicata. Volevo mostrare come si possa scrivere musica e semplicemente metterle addosso un altro vestito, un altro stile.”

Cita
“Quando penso a ‘Pony’ di Ginuwine, mi immagino di essere al liceo e di dedicarla a una ragazza: era la canzone perfetta per provarci con una tipa. Questa era la vibrazione con cui volevo introdurre il secondo album: c’è l’attrazione, c’è il romanticismo, ci sono le storie di una notte, c’è l’amore a prima vista. Volevo anche metterci quel sapore spanglish newyorkese con cui sono cresciuto.”
Fill Me In
“Sono da sempre un grande fan di Craig David. Una delle cose che mi piacevano era che sembrava rappare cantando. Ha immancabilmente fatto melodie veloci. Prendere quel pezzo e trasformarlo in una versione 2020, con un’atmosfera uptempo in stile club/house, significava solo mostrare più colori, più vibrazioni di cui sono appassionato. Spero di poter fare un album di cover prima o poi, con un mucchio di vecchie canzoni che amo.”

Really Real
“Credo sia quella che meglio rappresenta il lato ALTER EGO di Prince Royce. Cantandola in un’ottava bassa, la mia voce risulta diversa rispetto a come la gente è abituata a sentirla. C’è anche un coro.”

Una Aventura
“La mia prima apparizione televisiva è stata insieme a Don Francisco su Sábado Gigante, con un’imitazione di Wisin & Yandel. Per me, avere questa canzone e fare un video con loro è come chiudere il cerchio. Penso sia un messaggio onesto per me stesso e per i miei fan: nella vita, puoi davvero farcela, se lavori sodo.”

TITOLO DURATA

Altri brani di Prince Royce