11 brani, 1 ora 8 minuti

NOTE DELLA REDAZIONE

Per più di trent'anni gli appassionati del rock di mezzo mondo hanno sognato il ritorno dei Black Sabbath (Ozzy Osbourne, Tony Iommi e Geezer Butler), ma in pochi avrebbero potuto predire il grandioso ritorno alle origini di 13, opera realizzata dal sette volte vincitore del premio GRAMMY®, il produttore Rick Rubin. La band che ha definito il genere heavy metal ha ripreso tutto esattamente dove era rimasto, pubblicando straripanti brani (cinque dei quali durano più di sette minuti) colmi fino al midollo dalla maniacale vitalità della loro pionieristica produzione degli anni ‘70. In 13, si affianca ai Sabbath il batterista Brad Wilk (Rage Against The Machine) in brani epici come “End of the Beginning”, "Loner", “Dear Father” e “Age of Reason”. 13 è una testimonianza eterna dell'inalterabile forza a briglie sciolte dei Black Sabbath.

NOTE DELLA REDAZIONE

Per più di trent'anni gli appassionati del rock di mezzo mondo hanno sognato il ritorno dei Black Sabbath (Ozzy Osbourne, Tony Iommi e Geezer Butler), ma in pochi avrebbero potuto predire il grandioso ritorno alle origini di 13, opera realizzata dal sette volte vincitore del premio GRAMMY®, il produttore Rick Rubin. La band che ha definito il genere heavy metal ha ripreso tutto esattamente dove era rimasto, pubblicando straripanti brani (cinque dei quali durano più di sette minuti) colmi fino al midollo dalla maniacale vitalità della loro pionieristica produzione degli anni ‘70. In 13, si affianca ai Sabbath il batterista Brad Wilk (Rage Against The Machine) in brani epici come “End of the Beginning”, "Loner", “Dear Father” e “Age of Reason”. 13 è una testimonianza eterna dell'inalterabile forza a briglie sciolte dei Black Sabbath.

TITOLO DURATA

Altri brani di Black Sabbath